MAGNETI ALNICO

I magneti Alnico sono fatti di una lega di alluminio, nichel e cobalto. Sono magneti molto usati nel settore industriale, grazie alle loro proprietà e alla loro resistenza alle alte temperature. Sono i magneti con maggiore stabilità a temperature estreme, per questo motivo possiamo trovarli all'interno di forni che svolgono la funzione di soggezione o rilevamento.

 

MAGNETI ALNICO

I magneti Alnico sono fatti di una lega di alluminio, nichel e cobalto. Sono magneti molto usati nel settore industriale, grazie alle loro proprietà e alla loro resistenza alle alte temperature. Sono i magneti con maggiore stabilità a temperature estreme, per questo motivo possiamo trovarli all'interno di forni che svolgono la funzione di soggezione o rilevamento.

 

ico-titlePRODOTTO

Forniamo magneti in alnico con le migliori caratteristiche e in forme molto varie come: aste, blocchi, anelli o dischi.



ico-titleCARATTERISTICHE

Lasciamo a vostra disposizione un tavolo che mostra le caratteristiche dei magneti alnico. Indica le qualità dei magneti come: la rimanenza dei magneti, la forza coercitiva, le temperature di lavoro e la resistenza minima e massima.

CONSULTARE LA TABELLA DI QUALITÀ

Gradi Nomenclatura Ritentivo Forza coercitiva Coercitiva Intrínseco Massimo prodotto energetico Temperatura di lavoro
Br bHc Fuerza Ihc (BH) max
Magneti Alnico Br max (T) Br min (T) HcB min (kA/m) HcB max (kA/m) HcJ min (kA/m) HcJ max (kA/m) BHmax min (kJ/m³) BHmax max (kJ/m³) Max. Temp. trabajo: (ºC)
  LNG40 AlNiCo  40/0 1,23   48,00       40   550
  LNG44 AlNiCo  44/0 1,25   52,00       44   550
  LNG48 AlNiCo  48/0 1,28   56,00       48   550
  LNG52 AlNiCo  52/0 1,30   56,00       52   550
  LNGT32 AlNiCo  32/0 0,80   100,00       32   550
  LNGT38 AlNiCo  38/0 0,80   110,00       38   550
  LNGT44 AlNiCo  44/0 0,85   115,00       44   550
  LNGT48 AlNiCo  48/0 0,90   120,00       48   550

Tipo di materiale

Ferromagnético

Composizione

Alluminio
Nichel
Cobalto

Temperatura di lavoro

-250ºC a 425ºC

Vantaggio

Alto livello di induzione magnetica
Stabilità a temperature estreme
Applicazione esterna


VANTAGGIO

Il magnete Alnico è l'elemento magnetico con la massima stabilità a temperature estreme, ovvero mantiene tutte le sue proprietà magnetiche tra -250 ° C e 425 ° C, garantendo un'elevata resistenza termica. (Nel caso di magneti al neodimio, la temperatura massima di esercizio è 200 ° C)

Questa lega composta da alluminio, nichel e cobalto, ha un alto livello di induzione magnetica ma una coercività inferiore.

Sebbene siano emersi nuovi materiali più resistenti e soluzioni più economiche, i magneti alnico continuano a incorporare una proprietà speciale, hanno un campo coercitivo inferiore che consente magnetizzazione e smagnetizzazione, con bassa potenza./p>

L'orientamento magnetico di questi prodotti deve essere effettuato durante il loro trattamento termico, garantendo un campo magnetico con la direzione della magnetizzazione definita. La forza che i magneti alnico possono fornire è la più simile e comparabile ai magneti al neodimio.

Un altro grande vantaggio è la sua resistenza ai prodotti chimici, come acidi o solventi, e il suo buon comportamento all'ossidazione.

Il magnete alnico a ferro di cavallo è il prodotto più conosciuto grazie al suo design che viene assegnato per descrivere un magnete convenzionale.

TEMPERATURA DI LAVORO

La temperatura di lavoro è la caratteristica più significativa di questo tipo di magneti, realizzati con Alnico.

Presentano una grande stabilità alle temperature estreme, conservando tutte le loro caratteristiche magnetiche in una gamma di temperature molto estese che vanno da -250ºC a 425ºC, raggiungendo un punto Curie di 850ºC.


ico-titleAPPLICAZIONI

Le alte temperature con cui i magneti alnico possono funzionare, insieme alla resistenza termica e alla sua grande resistenza, aprono una vasta gamma di possibilità in diversi settori industriali. Essere una perfetta alternativa a materiali come il neodimio o la ferrite.


ico-titlePROCESSO DI PRODUZIONE

Come qualsiasi magnete, è necessario innanzitutto seguire alcune fasi di produzione, prima di ottenere il materiale magnetico preparato per la propria applicazione.

Nel primo caso, la materia prima viene riscaldata in un forno per induzione e fusa per ottenere il materiale per la lega.

Quindi, la lega allo stato liquido viene versata in uno stampo e raffreddata dall'acqua, per ottenere pezzi solidi, per poi rompere i pezzi e macinarli per ottenere minuscole particelle.

Come opzione parallela alla sinterizzazione, la polvere ottenuta viene combinata con una sostanza chimica, pressata e riscaldata mentre si applica un campo magnetico per orientare l'insieme di particelle.

Per concludere, se necessario, un rivestimento verrà applicato e magnetizzato da un campo magnetico esterno, testato e verificando la qualità del prodotto.

Italiano